Lascia la figlia di 20 mesi da sola a casa e la piccola muore di fame: la donna voleva festeggiare il suo compleanno in libertà

Condividi:
Advertisement

Una giovane mamma lascia la figlia di 20 mesi da sola provocandone la morte: la piccola è infatti rimasta per sei giorni abbandonata a se stessa. Il corpicino della piccola è stato rinvenuto privo di vita nell’appartamento di Brighton, mentre la giovane madre festeggiava il suo 18° compleanno. La tragica vicenda arriva da Londra, e risale al dicembre 2019 come è stato riferito dal The Sun raccontando con particolare attenzione questo caso di noncuranza ed abbandono di una giovane madre che per sei giorni ha abdicato al suo ruolo genitoriale, solo per festeggiare il suo compleanno.

Verphy Kudi 3

Verphy Kudi, la giovane mamma che lascia la figlia di 20 mesi da sola, è stata accusata di omicidio colposo e deve scontare una pena di 9 anni di carcere. Questa la sentenza finale emessa dal giudice Christine Laing che al momento della pronuncia della sentenza ha annunciato: “Era una bambina indifesa che confidava completamente in te come sua madre per provvedere ai suoi bisogni […]. È quasi insopportabile contemplare la sua sofferenza negli ultimi giorni della sua vita, la sofferenza che ha sopportato affinché tu potessi festeggiare il tuo compleanno e i compleanni dei tuoi amici come un’adolescente spensierata”.

Leggi anche: “Ho 40 anni, sono single, senza figli, perché è così strano?”, chiede la donna che infrange i divieti imposti dalla società

Giovane madre lascia la figlia di 20 mesi da sola a casa per sei giorni

Verphy Kudi 2

Nel corso del processo è stata rilevata la responsabilità della giovane mamma che lascia la figlia di 20 mesi da sola. La piccola Asiah abbandonata a se stessa per cinque giorni rimanendo da sola nell’appartamento mentre Verphy Kudi festeggiava il suo 18esimo compleanno. La giovane aveva organizzato un viaggio a Londra, per poi partecipare ad un concerto ad Elephant and Castle e concludere il suo programma dei festeggiamenti con un party di compleanno a Coventry.

Leggi anche: Madri pentite: “Odio essere madre ma amo mia figlia”, le parole della fondatrice del movimento rompono gli stereotipi sulla maternità

Advertisement

La giovane rientrata a casa ha trovato la piccola priva di vita: dopo aver chiamato il 999 ha comunicato ai paramedici che la sua bambina non si svegliava più. L’esame autoptico sul corpo della piccola ha fatto scoprire le cause del suo decesso: la piccola è morta a causa della fame e dell’influenza, sul suo corpicino si sono rintracciati inoltre segni di disidratazione e di una grave eruzione cutanea da pannolino. Verphy Kudi nel corso del processo per omicidio colposo ha ammesso le sue responsabilità, per aver lasciato la piccola Asiah Kudi da sola a casa per diversi giorni, provocandone la morta per fame, disidratazione e condizioni igieniche inesistenti.