Agnetha degli ABBA a 71 anni è mozzafiato: la cantante ancora oggi conserva il fascino suggestivo che in passato ha conquistato tutto il mondo

Condividi:

Agnetha degli ABBA a 71 anni continua a far parlare di sé ancora oggi, dopo la grande celebrità che negli anni Settanta, il famoso quartetto svedese ha avuto modo di conquistare. Agnetha Åse Fältskog, nata il 5 aprile 1950, si è riaffacciata nel panorama musicale nel 2013 con l’album “A” che è stato pubblicato quasi 40 anni dopo che il gruppo svedese ha raggiunto il grande successo globale, a distanza di più di 45 anni dall’uscita del suo primo singolo solista.

Leggi anche: Andrea Bocelli e la figlia duettano insieme: la bellezza della loro interpretazione del brano “Alleluia” fa il giro del web emozionando tutti

Sebbene si sia fatta un nome come artista solista in Svezia, la cantante sarà sempre conosciuta come ¼ degli ABBA, la band musicale di maggior successo commerciale che è riuscita a farsi amare a livello internazionale. L’artista è stata incoraggiata a seguire il suo amore per la musica fin dalla tenera età, e già da adolescente ha iniziato a cantare con due compagni di scuola. In seguito ha lasciato la scuola all’età di 15 anni per dedicarsi pienamente alla musica, iniziando a cantare con la band di Bernt Enghardt, ha così ottenuto un contratto discografico raggiungendo la vetta delle classifiche in Svezia con la sua prima uscita.

Agnetha degli ABBA 71 anni

Gli anni del successo degli ABBA

Il successo di Agnetha in patria è proseguito nel corso degli anni ’60, poi ha avuto inizio il percorso che ha portato alla nascita degli ABBA. Infatti la cantante ha incontrato Björn Ulvaeus, con cui si fidanzò, e con lui diede vita alla band nel 1969. I due si sposarono nel 1971, ma Agnetha continuò a registrare e cantare anche da solista.

Nel 1974, il quartetto ha vinto l’Eurovision con il brano “Waterloo”, in poche settimane la canzone ha raggiunto la vetta delle classifiche di tutto il mondo. Negli 8 anni successivi gli ABBA sono diventati una delle band pop di maggiore successo a livello internazionale, vincendo numerosi dischi d’oro e di platino in vari Paesi. La fortuna commerciale del quartetto non si è però riflessa nell’apprezzamento della critica che ha elogiato soprattutto la bellezza accattivante dei due cantanti. Il matrimonio di Agnetha con Ulvaeus finì, come raccontato nel toccante brano “The Winner Takes It All”, considerato forse la migliore performance vocale della cantante.

Durante quella che doveva essere una semplice pausa per la band nel 1983, Agnetha ha iniziato a registrare brani in inglese con il produttore Mike Chapman. “Can’t Shake Loose” ha riscosso grande successo nei mercati europei, e la title track è salita nella Top 30 negli Stati Uniti.

Agnetha degli ABBA 71 anni instagram
Instagram

La carriera da solista di Agnetha

La lunga pausa degli ABBA si trasformò in una rottura definitiva come annunciato attraverso un comunicato ufficiale. La cantante ha così proseguito la sua carriera da solista, tra il 1983 ed il 1987, la cantante ha pubblicato tre album: “Wrap Your Arms Around Me” (1983), “Eyes of a Woman” (1985), “I Stand Alone” (1987), che divennero dei grandi successi in Svezia e nel resto d’Europa.

Leggi anche: La coreografia di un gruppo di cheerleader ipnotizza gli spettatori. Resterà nella storia di questa scuola per sempre

Alla fine degli anni ’80, Agnetha si è ritirata dalla musica per un periodo sabbatico ma poi nel 1996 ha pubblicato un’autobiografia dal titolo “As I Am” a cui ha fatto seguito la compilation intitolata “My Love, My Life”. Il repertorio musicale degli ABBA ha ispirato il famoso musical “Mamma Mia!”, presentato per la prima volta nel 1999. Il musical teatrale ha conquistato una notevole popolarità nei successivi 5 anni, ed Agnetha trascinata da questo successo ha deciso di registrare “My Coloring Book”, una raccolta di cover che ha raggiunto tutta Europa.

Dopo questo album, la cantante si è di nuovo ritirata per poi riapparire in pubblico con la formazione del quartetto al completo per promuovere l’adattamento di “Mamma Mia!” per il cinema nel 2008. La cantante è tornata nello studio di registrazione nel 2012, collaborando con Jörgen Elofsson, produttore/cantautore noto per il suo lavoro con Kelly Clarkson, per registrare la sua prima raccolta di materiale inedito dal 1987. Così ha preso vita l’album “A”, pubblicato in tutto il mondo nel maggio 2013. Oggi la cantante a 71 anni continua a sfoggiare un fascino disarmante: rimane meravigliosa come sempre, conservando l’incantevole bagliore che ha conquistato fan di tutto il mondo.