Advertisement

Muore a 82 anni per salvare 4 bambini in mare: “Un eroe, una vita vissuta al servizio degli altri”

Advertisement

Bruno muore a 82 anni da eroe per salvare 4 bambini: l’anziano ha sfidato l’età ed il pericolo per salvare un gruppetto di bambini che stava rischiando di affogare. Bruno Padovani ha perso tragicamente la vita, confermando la sua propensione per l’altruismo e per il bene nei confronti degli altri. Una drammatica vicenda che si è registrata presso il Lido Adriano, nel Ravennate, dove l’anziano ha compiuto un vero e proprio gesto eroico salvando la vita ad un gruppetto di bambini che stava rischiando di essere travolto dalle onde.

L’82enne, originario di Nogara, in provincia di Verona, ha perso la vita dopo la sua opera di grande generosità: ha salvato dei bambini che stavano annegando in mare trascinati via dalle onde. Il signor Bruno dopo la sua missione è stato colto da un malore, che lo ha stroncato lasciando increduli i balneari e tutti coloro che conoscevano l’anziano.

In pochi minuti in spiaggia lo scorso 27 giugno si è consumato il dramma: attorno alle 19 nella spiaggia libera presso il Lido Adriano, un gruppo di bambini è stato trascinato via dalla corrente, con le onde che ha sospinto i 4 lontano dalla riva. Le loro urla hanno attirato l’attenzione dei bagnanti che si sono tuffati in mare per prestargli aiuto, ed il signor Bruno è stato uno dei primi. L’82enne dopo aver portato in salvo uno dei bambini ha avuto un malore una volta giunto sul bagnasciuga. Anche un secondo bagnante che si era gettato in mare per salvare i 4 bambini ha accusato un malore ma poi si ripreso.

Muore a 82 anni per salvare 4 bambini in mare

I sanitari del 118 giunti in spiaggia hanno cercato di rianimare l’anziano che non ha ripreso conoscenza: l’uomo muore a 82 anni perdendo la vita da eroe. La figlia di Bruno con lui in vacanza, contattata dal Resto del Carlino ha raccontato gli ultimi momenti di vita del padre: “Abbiamo sentito le urla dei bambini, ci siamo accorti che una donna aveva le mani nei capelli e un’altra stava entrando di corsa in acqua. Mio padre si è buttato e io sono andata a chiamare un’amica che sa nuotare bene. Mio padre, forse per la tensione, forse per lo sforzo, era accasciato … Non ce l’ha fatta. Mi hanno detto che è morto da eroe. Ora io sono rimasta sola”.

Bruno morto eroe

Un lutto che ha scosso anche il Comune di Nogara, cittadina veneta di cui era originario l’82enne, come confermato dal post affidato alla pagina Facebook nel quale si legge: “Bruno è stato Consigliere ed Assessore al sociale del Comune di Nogara mettendo sempre grande serietà e dedizione nel suo ruolo di amministratore pubblico. Ci lascia con un grande gesto di altruismo a testimonianza di una vita vissuta al servizio degli altri. L’Amministrazione Comunale a nome di tutti i cittadini si stringe attorno ai famigliari in questo momento di cordoglio”.

Leggi anche: Bimba di sei mesi bloccata nell’auto sotto il sole: un carabiniere fuori servizio interviene e la salva