Advertisement

La Preside denuncia l’abitudine dei genitori di indossare il pigiama quando portano i figli a scuola: “Vi invitiamo a vestirvi adeguatamente”

Condividi:
Advertisement

Una cattiva abitudine dei genitori degli studenti della Ayresome Primary School, in Inghilterra, è stata redarguita pubblicamente dalla direttrice che ha denunciato la consuetudine di indossare il pigiama quando portano i figli a scuola e non solo. Così è esplosa una piccola polemica sui social a proposito del modo di vestire di alcuni genitori che indossano le vestaglie e ciabatte quando lasciano e vanno a riprendere i loro figli a scuola. Una questione sollevata su Facebook che ha creato due schieramenti: da una parte si sono allineati coloro che sostengono il divieto e dall’altra chi lo ha criticato.

Leggi anche: Una madre viene discriminata a scuola del figlio per il suo modo di vestire e reagisce alle critiche: “Non manco di rispetto a nessuno”

La prassi dei genitori della Ayresome Primary School, che si presentano vestiti in pigiama sia quando lasciano i loro figli a scuola sia quando vanno a prenderli all’uscita, è diventata argomento di discussione sui social e dopo che la notizia è stata riferita da Metro. La direttrice dell’istituto, Charlotte Haylock ha postato su Facebook un promemoria in cui ha invitato a mantenere un’immagine appropriata in linea a quanto viene insegnato agli studenti. Nel suo post si legge: “Indossa abiti appropriati quando accompagni i tuoi figli a scuola ed al ritorno. Come scuola, incoraggiamo i nostri figli a vestirsi in modo appropriato in ogni momento e crediamo che sia importante che i genitori facciano lo stesso”.

Invitiamo tutti a vestirsi modo appropriato

La direttrice denuncia l’abitudine dei genitori di indossare il pigiama quando portano i figli a scuola

L’ammonimento social della direttrice ha atto nascere un dibattito con opinioni controverse espresse dai genitori destinatari dell’avviso. Alcuni hanno sposato la causa della scuola ritenendo vergognoso uscire di casa non vestendosi adeguatamente, sollevando anche la questione dell’imbarazzo e delle prese in giro dei bambini che possono essere oggetto di battute quando entrano a scuola. Aimee Baker, di professione avvocato, ha criticato questa abitudine dei genitori degli studenti commentando: “Portano i bambini a scuola in pigiama e tornano a prenderli in pigiama. Non ci sono scuse per non doversi lavare e vestire ogni mattina”.

Leggi anche: “Via dalla scuola, il suo abbigliamento distrae gli altri ragazzi”: il dirigente scolastico espelle una 13enne, suo padre furioso la difende

 

Tra gli altri commenti raccolti da Metro ci sono quelli di diversi genitori che hanno segnalato possibili episodi di bullismo nei confronti dei bambini a causa di tale prassi. “In ogni caso, non ascoltano mai quello che dice la scuola” – ha detto un genitore che ha preferito rimanere anonimo.

Ma si sono raccolti anche pareri favorevoli a questa abitudine come confermano i post sui social di alcuni genitori. Ad esempio Natasha ha detto di dare la priorità ai suoi figli: “Se le persone vogliono indossare il pigiama per portare i bambini, allora possono farlo, purché i bambini vadano a scuola, questo è ciò che conta”. Altri hanno affermato che il promemoria della scuola è molto “critico” e trascura le circostanze che potrebbero spingere le famiglie a non prestare attenzione a come si vestono, tacciando la denuncia della direttrice come prevenuta.