“I mariti stressano le mogli il doppio rispetto ai figli”: lo rivela uno studio americano

Condividi:
Advertisement

I mariti stressano le mogli il doppio rispetto ai figli: questo il verdetto di un sondaggio che la rivista statunitense Today ha svolto intervistando un cospicuo campione di donne coniugate. I numeri rivelano che la percentuale di mogli che subisce gli effetti dello stress è pari al 46% (con un punteggio di 8,5 su una scala di 10), specificando che i figli creano meno stress ed ansia rispetto ai mariti.

Per tali ragioni molte donne quotidianamente si ritrovano alle prese con sintomi molesti che rivelano stress quali: stanchezza, nervosismo, irascibilità, mal di testa.

Leggi anche: La scienza dice che i mariti alti e le mogli basse, hanno un matrimonio più felice

Una donna multitasking non è abituata a contare sulla collaborazione del suo partner che si sottrae alle responsabilità degli impegni domestici e dell’educazione dei figli. Un dato confermato dai dati condivisi dai ricercatori dell’Università di Padova che hanno reso noto che spesso un uomo che perde la propria moglie va incontro ad un progressivo deterioramento della propria salute. Invece una donna, dopo aver superato lo shock legato al lutto riprende in mano la vita, perché costretta dagli impegni a riprendere contatto con la realtà e le esigenze della quotidianità.

mariti stressano le mogli doppio dei figli

I mariti stressano le mogli il doppio rispetto ai figli

Secondo lo studio condotto dalla rivista Today, i mariti stressano le mogli perché la maggior parte dei partner non assicura il giusto appoggio mentale, fisico ed emotivo. Gli uomini fanno troppo affidamento sulle donne che tendono così a risentire di più di episodi di stress.

Le intervistate hanno rivelato che il rapporto di coppia genera in loro più ansia e nervosismo della maternità. Quindi oltre a lamentare la mancanza di collaborazione dei mariti, le mogli del campione hanno confessato che non possono contare sull’aiuto degli uomini nei lavori domestici e nella gestione della famiglia e dei figli. Così si ritrovano a correre per lottare contro il tempo per poter fare tutto esaurendosi: ecco perché i mariti stressano le mogli il doppio rispetto ai figli.

Advertisement

Per non finire sopraffate da ansia ed eventi bisogna correre ai ripari risalendo al problema principale: la mancanza di collaborazione nelle faccende domestiche. Questo fattore rappresenta una fonte di stress soprattutto per le donne impegnate su più fronti: casa, lavoro, famiglia, impegni sociali.

In casa la maggior parte degli uomini sfrutta il proprio tempo libero per rilassarsi non prendendo parte alle dinamiche domestiche così tutti i compiti devono essere svolti dalle donne. Alle prese con tante attività fondamentali per garantire una vita familiare serena una donna finisce per rimanerne schiacciata, ecco le ragioni per cui i mariti stressano le mogli.

Sarebbe opportuno spiegare al proprio partner che la condivisione è alla base di qualsiasi buon rapporto, in modo da sollecitare anche gli uomini a dare una mano in casa.

Come evitare ansia e stress in famiglia

Secondo il DailyMail, i mariti stressano le mogli perché gli uomini rimangono emotivamente immaturi fino ai 43 anni, con un gap di 11 anni rispetto alle donne. Un’alta percentuale di donne è convinta che il proprio lui non crescerà mai, ed il suo lato infantile alla fine diventa una fonte di stress e di nervosismo.

Da eterno Peter Pan si dimostrerà un compagno di giochi per i propri figli ma spesso si ritrova a mostrare delle lacune nel ricoprire il ruolo di educatore. Infatti possono sorgere opinioni divergenze su permessi, punizioni e temi relativi alla formazione ed educazione.

Anche queste dinamiche possono causare maggiore stress creando attriti nel rapporto di coppia. In tal caso si dovrebbe imparare ad essere più diplomatici e dei mediatori aprendo un dialogo schietto. Si dovrebbe evitare di attribuire colpe ma solo cercare di far capire che come madre e padre si deve giocare nella stessa squadra, in modo da ricoprire al meglio il ruolo di educatore.

Per non ricadere nel campione che lamenta che i mariti stressano le mogli, la donna dovrebbe non solo imparare a delegare ma anche ad evitare di assolvere a tutti i compiti puntando sulle sue doti mutitasking. Qualche volta anche lei dovrebbe staccare la spina per evitare che la tensione nervosa e la stanchezza prendano il sopravvento, e che si concluda con la sentenza: i mariti stressano le mogli. Ogni tanto anche una donna, che indossa i danni di madre, moglie e lavoratrice dovrebbe archiviare le sue responsabilità, disponibilità e senso del dovere per ascoltare solo le sue esigenze anche se può sembrare una scelta egoista.

Leggi anche: I segreti dell’amore: prima di essere genitori siete una coppia