Advertisement

Se hai un’irrefrenabile voglia di dolci, forse stai dormendo poco o male: lo rivela uno studio che ha trovato un legame tra mancanza di sonno e desiderio di dolci

Condividi:
Advertisement

Un recente studio dell’Irving Medical Center della Columbia University ha trovato una correlazione diretta tra la mancanza di sonno e desiderio di dolci che potrebbe spiegare in alcuni soggetti l’irrefrenabile voglia di mangiare dolci. Una conclusione a cui sono giunti i ricercatori dopo aver analizzato la qualità del sonno e le diete di quasi 500 donne, di età compresa tra 20 anni ed i 76 anni. il campione esaminato ha partecipato al programma AHA Go Red for Women, uno studio di un anno condotto sui modelli di sonno e sul rischio cardiovascolare.

Leggi anche: Ecco come ci si sente prima di morire: le spiegazioni degli scienziati su uno dei misteri che attanaglia l’umanità da secoli

Nel corso dell’indagine, il team di lavoro ha scoperto che minore è la qualità del sonno e più i partecipanti hanno sentito il desiderio di zuccheri, grassi saturi e caffeina. In media, coloro che non hanno dormito bene durante l’indagine hanno consumato dalle 500 alle 800 calorie in più e hanno anche superato la dose giornaliera raccomandata di grassi totali e saturi, zuccheri e caffeina, invece non hanno raggiunto la dose raccomandata di verdure, legumi e fibra.

legame tra mancanza sonno e desiderio di dolci

Lo stretto legame tra mancanza di sonno e desiderio di dolci

I ricercatori hanno attribuito questa predilezione per il cosiddetto comfort food al fatto che la mancanza di sonno di qualità stimola la fame e sopprime i segnali ormonali che comunicano il senso di sazietà, rendendo molto più difficile evitare di cedere al desiderio di cibi malsani. A loro volta, i cibi ricchi di zucchero e caffeina tendono a sovraccaricare il sistema, rendendo difficile addormentarsi.

Leggi anche: Tutto ciò che accade durante il giorno può diventare motivo di insonnia e di ansia durante la notte

Nella società moderna, spesso lavoriamo fino a tardi, mangiamo tardi e talvolta il sonno viene messo in secondo piano, trascurando quanto sia importante per il nostro stile di vita sano generale” – ha spiegato il dottor Brooke Aggarwal, autore senior dello studio ed assistente professore di scienze mediche presso il Vagelos College of Physicians and Surgeons della Columbia University. Lo studioso ha poi precisato l’importanza dei dati raccolti nel corso del lavoro: “Il nostro studio evidenzia l’importanza di un sonno di buona qualità per il controllo del peso corporeo, nonché per la potenziale prevenzione delle malattie cardiache nelle donne”.