Un padre ha un incidente e uccide un motociclista, quando cerca di aiutarlo scopre che è suo figlio

Condividi:

Mentre si trovava in viaggio, un padre vive la peggiore tragedia della sua vita: uccide un motociclista dopo aver causato un incidente mortale, ed una volta sceso dalla sua auto per soccorrerlo ha fatto una scoperta raggelante. Chinandosi sulla vittima, ha infatti scoperto che era suo figlio. La vittima di quello sventurato incidente stradale, è morto due ore e mezza dopo.

Leggi anche: Due bambine scambiate in culla la notte di Capodanno: “Siamo sorelle, abbiamo due papà e due mamme”, raccontano oggi

Una storia commovente e dolorosa trasmessa da Clarin che ha ricostruito la tragica vicenda, con protagonista un padre che suo malgrado dopo aver urtato una moto, si è reso conto che la guidava suo figlio. Il protagonista di questa vicenda è un professore di matematica che si è accorto di aver commesso un omicidio non intenzionale, dopo essersi scontrato con la moto guidata dal figlio di 39 anni Juan José Kuhnle.

un incidente figlio

Uccide un motociclista: il padre scopre di aver investito il figlio

Secondo il rapporto della polizia, la vittima dell’incidente stradale è morta al Samuel Robinson Hospital dopo essere stata investita dall’auto di Hugo Gustavo Kuhnle. L’incidente è avvenuto in mattinata a 200 metri dall’abitazione della famiglia: il figlio stava tornando dalla scuola dove lavorava. Le conseguenze di questo incidente stradale sono state tragiche per questo padre che ha dovuto convivere con un macigno sulle spalle: l’incidente che lo ha visto coinvolto uccide un motociclista, suo figlio.

Leggi anche: “Non potrei stare con un uomo che mi fa pagare metà del conto a cena”: le dichiarazioni della modella indignano il web che la tempesta di critiche

Il figlio di Hugo è morto due ore e mezza, dopo che Juan aveva lasciato la macchina a sua moglie per portare la loro figlia di 5 anni all’asilo. La vittima è morta due ore e mezza dopo essere entrato in ospedale, come riferito dall’istruttoria del caso sotto la guida della questura di Monte Caseros che ha aperto un’azione sommaria urgente. Questo caso di omicidio colposo ha scosso la cittadina di Monte Caseros, in Argentina.

Juan ha lavorato per 16 anni presso la scuola agrotecnica “Republica de Venezuela”, anche suo padre e sua madre erano insegnanti: il primo presso lo stesso istituto scolastico di suo figlio come supervisore. La scuola è rimasta chiusa per rendere omaggio alla vittima del tragico incidente stradale. Anche il club sportivo di Juan ha condiviso il dolore per l’improvvisa morte del 39enne: “Piangiamo la dipartita di Juan Jose Kuhnle, conosciuto come ‘Juanjo’. Era un amico ed ex membro della Commissione. Possa il tuo ricordo rimanere sempre […] E possa risplendere per lui la luce eterna” – le parole di commiato affidate ai social.