Coppia abbatte il cane di famiglia perché morde il figlio di un anno e viene travolta da dure critiche dopo aver diffuso la notizia sui social

Condividi:
Advertisement

Una coppia abbatte il cane di famiglia perché morde il figlio di un anno e condivide sui social la notizia, ritrovandosi bersagliata da una pioggia di critiche. Molte persone hanno un rapporto speciale con i loro amici a quattro zampe per questo quando si imbattono in tali vicende reagiscono duramente.

La coppia in questione è stata oggetto di dure critiche quando ha reso noto sui social la decisione di sacrificare il cane di famiglia che ha morso il figlio di un anno.

La youtuber Nikki Phillippi, 33 anni, ha annunciato sul suo canale YouTube, dove condivide spesso contenuti di vita privata, la decisione presa di comune accordo con il marito Dan di abbattere Bowser. Il cane di famiglia, un bull terrier, ha vissuto insieme a loro per quasi un decennio.

Coppia abbatte cane di famiglia

Nel video, la coppia ha raccontato che il cane aveva una personalità aggressiva, che si è formata dopo aver subito un attacco quando era un cucciolo.

Coppia abbatte il cane di famiglia e comunica sui social la notizia

Il morso dato da Bowser a loro figlio Logan, è stata una reazione in seguito ad un gioco del piccolo. Il bambino ha cercato di rubare il cibo al cane. Logan non ha riportato una grave ferita, come ha spiegato la coppia, visto che è rimasto un piccolo segno. Nikki ha detto che trasferire il cane non era un’opzione, infatti il loro bull terrier aveva trascorso tutta la vita con la famiglia. La coppia ha spiegato che l’eutanasia, eseguita da un professionista, è avvenuta in casa loro.

Dan ha detto di aver vissuto  il “giorno peggiore” della sua vita. Invece Nikki ha raccontato che Bowser ha esalato il suo ultimo respiro tra le braccia della coppia. Nel video la coppia ha poi elencato le cose che amava di più del loro cane.

Advertisement

Coppia abbatte cane famiglia

Anche disattivando i commenti al video, la coppia non è sfuggita alla valanga di critiche degli utenti del social. Secondo quanto riferito da Metro, qualcuno ha scritto di non sapere cosa fosse più “inquietante”: sacrificare il cane invece di addestrarlo o monetizzare il video della confessione, cercando di trarne profitto.

Tante altre persone hanno chiesto perché non si sono posti il problema prima di lasciar interagire il figlio con il cane. Dal momento che il loro cane aveva un problema di aggressività, come segnalato dalla coppia. I due infatti hanno raccontato anche che Bowser aveva già aggredito altri due cani. Alcuni utenti stizziti hanno detto che non era giusto che il cane abbia dovuto pagare con la vita le colpe dei proprietari. Molti hanno messo sotto accusa la coppia colpevole di non aver addestrato il cane per imparare a convivere con gli umani.