Quando l’amore in una coppia si trasforma in odio e perché

Condividi:

La pandemia di Covid-19, oltre ad aver causato un numero drammatico di vittime, ha causato un profondo shock in molti legami. Durante il lockdown il numero delle violenze fisiche ed emotive, è aumentato. L’amore in una coppia può trasformarsi in odio. Odio feroce talvolta.

Ma come è possibile tra due individui che si sono scelti, che insieme hanno deciso di costruire una famiglia, di camminare insieme?

Coppia: amore e odio

Perché l’amore in una coppia si trasforma in odio?

Nessuna coppia è immune da difficoltà, scontri, confronti, fratture più o meno profonde. Ma in ogni relazione “sana” esiste la volontà di comprendere, di riparare, di pentirsi. Di recuperare.

Quando invece in un rapporto di coppia si accumulano frustrazione, accuse, umiliazioni, quando emergono i lati “malati” di uno o entrambi i partner,ecco che all’amore può subentrare l’odio.

“Non lo riconosco più!”, “Non è la persona che ho sposato”, “Tira fuori il peggio di me”, frasi di questo tipo esprimono tutto il disagio di chi vede la propria relazione di coppia mutare e di conseguenza i propri sentimenti.

Leggi anche: Il motivo per cui alcune coppie funzionano e altre falliscono

Le cause della mutazione

Tradimenti, rifiuto, abbandono, violenza fisica o emotiva, disprezzo per la famiglia, i suoceri, gli amici del partner… sono alcuni dei “colpi” più frequenti e dai quali è più difficile riprendersi.

“È diventato un mostro”, “Non so chi ho sposato”, sentiamo dire da chi vive nella propria vita coppia situazioni di questo tipo e che portano a nutrire sentimenti di alienazione.

Quando questi sentimenti vengono trasferiti ai bambini, avviene un vero e proprio fallimento nei meccanismi di “identificazione”. Non si riesce più a identificare l’altro come un parente.

Ma l’odio in una coppia può fungere paradossalmente da collante e legami di questo tipo sono realmente difficili da risolversi.

Leggi ancheUno studio conferma: le coppie che litigano spesso, si amano di più

Prevenzione

L’importanza della prevenzione

Per questo è importante, oltre alle misure di protezione da adottare in questi casi, lavorare sulla prevenzione. Offrire alle coppie strumenti necessari a capire perché sono prigionieri del “ciclo di violenza”, perché si ripete e quali sono i suoi inneschi.

E in un momento come quello attuale, già pregno di minacce esterne, favorire il recupero di quei legami di coppie con gravi problematiche evitando che la situazione degeneri, è di fondamentale importanza

Leggi anche: Relazioni Tossiche? È tutta questione del tuo mese di nascita (e del segno zodiacale)

Fonte: Dott.sa Maria Fernanda Rivas