Advertisement

8 motivi per cui non bisogna avere paura di essere single – Le riflessioni di un noto giornalista

Advertisement

Non bisogna temere la solitudine, non bisogna aver paura di essere single e per questi 8 motivi.

Sfortunatamente, molte persone oggi scelgono di mantenere relazioni tossiche, umilianti, solo perché hanno paura di essere soli e criticati dagli altri.

Ma la verità è che essere single non è né spaventoso né qualcosa di cui ci si dovrebbe vergognare, e oltretutto non significa che una persona sia sola.

Prima di arrivare a questa convinzione occorre probabilmente passare attraverso relazioni che non lasciano nulla, anzi riducono l’idea stessa di amore a qualcosa di estremamente deludente.

Si vive sulla propria pelle cosa significhi essere feriti, stanchi, senza entusiasmo.

Ed allora si comprende come la scelta di non frequentare per forza qualcuno sia la scelta più sensata e matura.

Bisogna fare attenzione e non bisogna fraintendere. Non si sta dicendo che l’amore è inutile o che le relazioni sono una perdita di tempo, ma che semplicemente non sempre potrebbe essere il momento giusto per pensare di avere trovato la persona adatta alla propria personalità e alle proprie aspirazioni.

Ecco 8 ragioni per non avere paura di restare single riportate da un celebre giornalista che, per ragioni di privacy, preferisce mantenere l’anonimato.

1- Non ho paura di stare solo, ho paura di frequentare qualcuno che non mi permette di essere me stesso.

Non ho paura di godermi la mia compagnia. Ho paura di stare con una persona che non mi accetta e non mi ama per quello che sono veramente.

Una persona che non sa accettare i miei difetti e cerca costantemente di modellarmi.

2- Non ho paura di passare del tempo da solo, ho paura di passare il mio tempo in cattiva compagnia.

Non ho paura di cenare nel mio ristorante preferito da solo, o andare al cinema da solo, o fare la spesa ed un po’ di shopping perché mi sento a mio agio nella mia pelle e mi diverto anche con me stesso

Ho paura invece di fare tutto questo con qualcuno che non apprezza passare del tempo con me.

3- Non ho paura di dormire da solo, ho paura di svegliarmi accanto a una persona sconosciuta.

Non mi dispiace di andare a coricarmi e svegliarmi da solo, almeno ora, ma temo che un giorno mi sveglierò e non riconoscerò la persona al mio fianco, quella che pensavo di conoscere così bene.

Temo che non sarà quella presenza, amorevole, gentile, tenera di cui mi ero innamorato.

4- Non ho paura di sbagliare, ho paura di stare con la persona sbagliata.

Gli errori fanno parte della vita e, spesso, sono le lezioni più preziose che la vita possa insegnarci.

E non ho paura dei miei errori perché mi insegnano quali cose dovrei o non dovrei fare per sentirmi bene con me stesso.

L’unico errore di cui ho paura è stare con la persona sbagliata.

5- Non ho paura di fare l’amore, ho paura di fare l’amore senza sentirmi amato.

Non voglio stare con una persona che si concentra più sul fisico che sull’emotività. Una persona priva di emozioni genuine, e che si preoccupa solo di soddisfare i suoi bisogni.

Un partner che mi vede più come un oggetto che come una persona che ha bisogno di condividere emozioni.

6- Non ho paura delle conversazioni, ho paura di parlare con chi non mi capisce.

Ho paura di stare con una persona che è solo presente fisicamente quando gli parlo, ma che non ascolta mai attentamente quello che voglio dirgli.

Una persona con la quale avrò piccoli e noiosi scambi di idee perché non abbiamo nulla da condividere l’uno con l’altra.

7- Non ho paura di soffrire, ho solo paura di farmi male.

Le ferite non mi rendono meno umano, non le temo. Ma, ho paura di stare con una persona che non si preoccuperà di ferire i miei sentimenti e calpestare la mia dignità.

Che avrà il coraggio di mentire e imbrogliarmi, di giocare con i sentimenti più veri e più profondi che ognuno può sentire.

8- Non ho paura di essere single, ho paura di stare con una persona a cui non importa niente di me.

Ho imparato a godermi la mia compagnia, ma ho paura di dedicarmi completamente a chi non merita nemmeno il pezzo più piccolo di me.

Una persona che mi tratta solo come una sua opzione e mai una priorità.

Che mi riserva amore ed attenzione solo quando vuole ottenere qualcosa o quando ha bisogno di me per aumentare il suo ego.

Riflessioni ricche di sentimento e autenticità.