No, amare una persona ansiosa non è facile. Ecco i suggerimenti per farlo nel modo giusto

Condividi:

Una persona ansiosa si aspetta che tutti finiscano per andarsene e per questo è lei stessa, spesso, a rovinare le sue relazioni.

A dir la verità, le persone ansiose combattono tutto ciò che non possono controllare e un legame sentimentale rientra in questo parametro.

Sono consapevoli che un rapporto con loro è difficile da gestire e non vogliono tediare nessuno con i loro pensieri e preoccupazioni irrazionali.

Quindi respingono più o meno velatamente le persone, in modo che abbiano l’opportunità di andarsene.

Ma ricordate: sono assolutamente meritevoli d’amore e vale la pena combattere al loro fianco.

Certo non è semplice, ma il vostro atteggiamento può fare la differenza.

Le persone ansiose ripetono continuamente determinate situazioni nella loro testa. A volte traggono conclusioni affrettate senza nemmeno farti partecipe. Quello che potete fare è ascoltare.

È una sorta di parola magica…”Ti ascolto”. Anche se non c’è una soluzione o un reale problema.

1- Non dite loro che “reagiscono eccessivamente”.

Per voi potrebbe essere irrazionale. Ma per loro, qualunque sia l’argomento, è un qualcosa che le tiene sveglie di notte. Quindi, fate del vostro meglio.

2- Probabilmente avranno problemi a dormire la notte.

Potrebbe capitarvi di svegliarvi la notte e vedere che non stanno dormendo, Stringetele a voi con tenerezza. Il conforto della vostra presenza potrebbe essere sufficiente a farle addormentare.

3- Ricordate: non nutrono sfiducia nei vostri confronti, ma hanno paura.

Se parlate di una ex, penseranno ad una infedeltà; se parlate di un amico, lo vedranno come qualcuno che cerca di separarvi. Non è di voi che non si fidano, ma non riescono a non immaginare gli scenari peggiori.

4- Rispondete ai loro messaggi il prima possibile, è molto più prezioso di quanto pensiate.

Quando potete, non lasciatele inutilmente nell’attesa. La comprensione è fondamentale in un rapporto, con le donne ansiose ancora di più.

Il silenzio le logora. Le uccide. Le porta a vedere problemi che in realtà non esistono.
In seguito si scuseranno e si sentiranno in colpa per aver dubitato. Questo aggiungerà un ulteriore livello di stress alla loro vita che cercano di controllare.

5- Non vi irritate se inviano due messaggi di seguito.

È possibile che guardiate il telefono: 2, 3 … 4 messaggi consecutivi. Non cercano di irritarvi o di essere noiose. Vi hanno a cuore, si preoccupano e vogliono essere sicure che stiate bene.

6- Accadrà che non vorranno uscire

Potrebbe capitare che annullino un appuntamento all’ultimo minuto o che vogliano tornare a casa nel bel mezzo di una serata perché non sono in grado di continuare.

Se vi chiedono di andar via, non fatele sentire in colpa. Sappiate solo che hanno provato e che per qualche motivo non sono riuscite a farcela.

7- Accettate le loro scuse, anche se non le capite

Non lasciate che si tormentino inutilmente. Ascoltatele, parlate con loro e cercate una serena pacificazione.

8- Aiutatele quando potete

Magari hanno vissuto una dolorosa depressione, oppure hanno incassato più di quanto potessero sopportare. Nei momenti più bui, abbracciatele.

Non vi chiederanno mai aiuto, perché sono abituate a combattere da sole i propri demoni.
Aiutatele comunque, di vostra iniziativa.

Una volta che avranno acquisito sicurezza, vi ameranno incredibilmente.
Sebbene una lista incompiuta, un progetto abbandonato o un messaggio, senza risposta possono sopraffarle completamente, se c’è una cosa in cui sono brave , è amore.

Se c’è una cosa in cui sono forti, è la loro capacità di mostrarti la propria adorazione e gratitudine.

Potrebbe volerci del tempo affinché si fidino di voi, ma una volta conquistata la fiducia, la loro capacità di amare riempirà le lacune e soddisferà quei vuoti che nemmeno sapevate esistessero.